RSS

Archivi tag: Uscite

Settembre, si ricomincia?

…forse, non ho molta fiducia nel verbo ‘ricominciare’ :) ciao a tutti comunque. Aver scoperto Wattpad ha messo drammaticamente in secondo piano il blog :P facciamo come se nulla fosse e iniziamo con qualche segnalazione: prima di tutto un mio lavoro nuovo, basato su uno spunto del 2009, che strizza l’occhio al Pazzo di Providence (al secolo Howard Lovecraft) e mette lo sceriffo Bowman in una situazione intricata, dove vecchie e paurose leggende vanno a braccetto con avidità e mancanza di scrupoli, evergreen della specie umana in ogni tempo e luogo:

...è solo una prova, via, in dieci minuti si fa di meglio...

Click sull’immagine per la pagina Wattpad del racconto ;)

…e già che ci siamo, ho preparato qualche segnalibro per farmi pubblicità: credevo il profilo Wattpad bastasse, non è così :)

segnalibri

…che ne pensate? :) Se li volete full-res (300 dpi, 5 x 14 cm) per stamparveli, click sull’immagine.

Questi li ho elaborati io, li faccio fare fronte-retro su cartoncino e li porto a fumetterie, ludoteche, posti vari frequentati da nerd, ci siamo capiti; il link per l’acquisto su Amazon non cambia, se vi va di far girare la voce, qualche vendita mi farebbe comodo (magari non la versione cartacea, ok, 12 euro sono forse un po’ troppi :P) perchè non credo fosse così pessimo come racconto…

Sto anche proseguendo e sistemando i racconti già scritti (“Acque Profonde” mi sta dando filo da torcere, vorrei avere più tranquillità e motivazione per dedicarmici), quindi probabilmente saranno cambiati dalle versioni pubblicate un anno fa :)

Leggi il resto

 
1 Commento

Pubblicato da su 15 settembre 2016 in Racconti, Scrittura, Uscite

 

Tag: , , ,

Vi regalo un’idea…

…l’ho presa direttamente dal quaderno dei sogni (una specie di tomo a metà fra il libro di Ganjdalf e quello di Neverending Story. Con una punta di Necronomicon. Ricordatemi di mostrarvelo, un giorno, così ho il pretesto per uccidervi d.d) ed è un’idea fina, almeno secondo me, parte della mia ambientazione che vorrei avere tempo di approfondire. Per questo ve la regalo, perché vorrei vedere se qualcuno ha voglia di usarla. Ha anche un colore associato, non so perché mi fa pensare al…viola. Rigato da una punta di arancione a metà fra l’Oransoda, la ruggine marcia e le famose, misconosciute ed incomprensibili ‘luci aranciate’ di Licissima Troisi ^___^”’ (non esiste nessun colore in grado di esprimere quello che ho in testa in questo momento). Per questo ve la scrivo in quello che ci si avvicina di più, il viola (oggi devo essere più esaurito del solito, non fateci caso, non sono pericoloso. Non sempre =) ).

Le Città dei Morti sono un posto dove le persone artificiali, a URABI, seppelliscono i loro cari esauriti: un labirinto di cripte che si estende per migliaia di ruote nelle viscere dei sottolivelli abbandonati, i più antichi, i più profondi della città sotto il mare, a diretto contatto con la crosta terrestre. Un posto pieno di cose strane, in gran parte inesplorato: una frontiera al di sotto di tutti i Distretti dove il meno che si può incontrare è un sintetico sepolto che, chissà come, ha trovato un goccio di energia per tornare per un po’…

Ok, cazzate a parte, vediamo che sapete fare vi va? :)

 
3 commenti

Pubblicato da su 23 maggio 2016 in Concorsi, Fuffosità, Racconti, Scrittura

 

Tag: , , , ,

Didimo – la legge del cuore

Nulla :) se vi interessasse, “Didimo – la legge del cuore” è disponibile su Amazon, qui. A breve (=quando riesco/mi va) aggiornerò il menù qui a fianco e magari metterò qualcosa sull’editore e sulle iniziative che promuove per gli esordienti (link in giallo qua a destra). Le recensioni mi fanno comodo, quindi se qualcuno tra i miei contatti che l’ha letto free e gli è piaciuto, mi raccomando ^_* come sempre il genere è Western…strano, con una spolverata rosa in più a questo giro: una storia weird di sabbia, dovere, dubbio e rimorso, la iniziai in un periodo ancora felice della mia vita, dove però avevo intuito che le cose si sarebbero guastate…e conclusi quando, appunto, tutto era già compromesso. Marzo 2013 – Giugno 2014. Il finale alternativo – il “what if” – rimarrà dentro dentro la mia mente e nessuna forza al mondo mi convincerà a scriverlo.

…comunque sia, dimenticavo: la copertina l’ho fatta io con Photoshop e InDesign, la base è una mia foto del deserto del Namib scattata nell’Agosto 2008; mi era pure girato di fare un wallpaper, questo qui (click sopra per la versione originale) e…mi piace pensare che qualcuno oltre me ce l’abbia sul desktop :P

didimo

E bon, questo è quanto; adesso ho per le mani Acque Profonde, non mi sta venendo proprio come voglio e non so se mi va di continuarlo ma il motivo non è questo: se penso all’intreccio che ho in mente mi passa la voglia, mi servirebbero tempo e tranquillità che in questo momento non ho.

 

Tag: , , , ,