RSS

Archivio mensile:marzo 2016

Unghie che scricchiolano sugli specchi…

…e atteggiamento italian style: invece di fare ammenda e migliorare, ci si affretta a negare e a dare del bugiardo a chi riporta i fatti come li ha vissuti.

Sclero di Pasquetta non vi preoccupate, non è proprio nulla di che, non c’entra un cazzo con scrittura e racconti, è solo un ricciolo di nervosismo davanti all’ennesima faccia di bronzo che la vita mi ha messo davanti, qualcosa che non varrebbe manco la pena discutere…e invece no, discutiamone! Discutiamone dicendo che, se qualcuno ha in mente di farsi un weekend in Liguria, dalle parti di Cave di Lavagna, prossimamente o più avanti, potrebbe quel qualcuno dicevo, valutare questo mio parere e relativa risposta…e trarre le conclusioni.

*U-HU* il gufo di Trip Advisor plana sul blog! …potremmo pure inaugurare una rubrica di recensioni, che dite? ^_*

…certo che, uno racconta la sua esperienza e lo fanno passare per diffamatore: non c’è limite alla faciloneria <.< ma WTF?

 
2 commenti

Pubblicato da su 28 marzo 2016 in Recensioni

 

Tag: ,

Ispirazione improvvisa

Oggi pomeriggio stavo correggendo le verifiche di quarta (prevengo la domanda: un vero porcaio) quando mi è venuta voglia di rileggere e modificare un racconto in teoria già sistemato, questo. Non c’è un finale alternativo (anzi quasi quasi vi chiedo se lo volete…) ho solo reso il ritmo più veloce levando punteggiatura inutile e riscrivendo qualche periodo. Se vi va…io non ho altro desiderio che rifugiarmi nelle storie in questo momento, perché il mondo vero mi fa schifo :)

 
8 commenti

Pubblicato da su 24 marzo 2016 in Racconti, Scrittura

 

Tag: ,

…déja-vu? Maledetti bastardi.

 
1 Commento

Pubblicato da su 22 marzo 2016 in Fuffosità

 

Tag:

Raccontare favole #1 – proviamoci…

Stasera ho voluto provare a rilassarmi. Staccare la spina. Niente lavoro (me ne frego di quel che c’è domani), niente mondo. Nulla. Mente libera. Mi sentivo tranquillo, svuotato. In pace.

…figurati se non mi viene voglia di scrivere <.<‘ beh per farla corta, qui c’è una favola. Corta. Sciatta. Stupida. Prevedibile. Irritante favola. Si intitola “L’uomo e le parole id magia” se volete. Non c’è ombra di duelli, pistoleri, uomini in nero, mondi andati avanti. Solo una favola (il sottofondo con cui l’ho scritta è questo). Non fa paura, potete pure leggerla ai vostri figli se ne avete, non si sparge un’oncia di sangue e magari gli concilia pure il sonno. Eccovela, che domani si torna in trincea.

18/03/2016 – L’uomo e le parole di magia

 
1 Commento

Pubblicato da su 18 marzo 2016 in Fuffosità, Racconti, Scrittura

 

Tag: , ,

Un (altro) referendum

…che non servirà a un cazzo come il precedente :) dunque innanzitutto buongiorno, e acqua alle vostre messi. Proprio di lei parliamo. Nell’estate 2011 ebbe luogo un referendum abrogativo che, tra le altre cose, mirava ad impedire la privatizzazione dei servizi vitali – prevedendo “l’abrogazione della norma che consente di affidare la gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica a soggetti scelti a seguito di gara ad evidenza pubblica, consentendo la gestione in house solo ove ricorrano situazioni del tutto eccezionali, che non permettono un efficace ed utile ricorso al mercato” (dovrebbe essere il cosiddetto decreto Ronchi) – e al tempo stesso si prefiggeva l’obiettivo di abbassare i prezzi in particolare delle tariffe dell’acqua, tramite “l’abrogazione della norma [che stabilisce la determinazione della tariffa per l’erogazione dell’acqua] nella parte in cui prevede che tale importo includa anche la remunerazione del capitale investito dal gestore”. In entrambi i casi cito dal quesito.

Leggi il resto

 
2 commenti

Pubblicato da su 18 marzo 2016 in Fuffosità, Rabbia

 

Tag: ,