RSS

Archivio mensile:aprile 2015

Iniziativa per “il Maggio dei libri”: #leggiunemergente

Ciao bimbi belli, rapidissimamente una notizia dallo zio Cal d.d una collega blogger e Autrice presso Lettere Animate, Francesca Rossini, ha lanciato un’iniziativa curiosa e (secondo me) davvero meritevole: in breve, visto che sono una mezza sega a fare riassunti, si tratta di far conoscere un esordiente facendosi un autoscatto (non riesco proprio a usare la parola “selfie”, mi fa pensare ai miei pomeriggi di falegnameria adolescente in compagnia di Tawny Roberts #^____^#) con il suo libro. Va bene anche fotografare la schermata di un tablet o lettore portatile che dir si voglia, basta che ci sia la copertina e, ma questo è ovvio, l’hashtag.

…Licia, perché non ci hai pensato te? :P

Leggi il resto

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 aprile 2015 in Cose utili, Scrittura

 

Tag: , , ,

Un post fuori di testa

Io ve lo offro, poi chi vuol leggere legge, chi non vuol leggere fanculo: vivo bene lo stesso :P

WARNING! BULLSHIT AHEAD!

WARNING! BULLSHIT AHEAD!

Leggi il resto

 
6 commenti

Pubblicato da su 28 aprile 2015 in Fuffosità, Scrittura

 

Tag: , , ,

Il liquore di tanaceto

Oggi intervento a favore della salute del fegato, nel quale impareremo a preparare uno spirito d’eccezione: il liquore di tanaceto.

Dunque, qualche generalità prima di tutto; il tanaceto (Tanacetum  Vulgare) è un’asteracea perenne di medio fusto, con foglie seghettate strette e infiorescenza giallo scuro, estremamente comune negli incolti e in montagna fino a basse quote. Fiorisce in estate e strofinandola emana un buon profumo pungente e muschiato.

Tanaceto.

Potete coltivare il tanaceto in orto o in vaso (volume consigliato 15 LT, substrato: terriccio universale addizionato di drenante a scelta) assegnandogli una posizione in mezzombra, irrigando quando vi ricordate (d’estate non lasciatelo a secco per troppo tempo) e concimando con N, sempre se capita. La pianta è selvatica e quindi non ha bisogno di grosse cure…

Leggi il resto

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 aprile 2015 in Cose utili, Ricette, Spiriti

 

Tag: ,

Non possiamo prendere tutti.

Direi che non c’è bisogno di commenti. E non ci sarebbe manco bisogno di spender parole, lasciando che sia gente più qualificata (opinionisti, scrittori, intellettuali, politici) a farlo, non certo un contadino. Ma questo contadino una capacità di pensiero critico ce l’ha pure, e quando questo contadino vede il buonismo che sbrodola sul pavimento e s’azzecca come il miele sul bordo del barattolo, questo contadino diventa ribelle perché capisce che gliela stanno spingendo ancora e ancora nel tafanario, senza nemmeno la buona creanza di usare la vasellina. In ogni caso tu, Perfetto Sconosciuto, non dovresti leggere quello che segue, perché non è ciò che ti aspetti di sentirti dire. Io ti ho avvisato e non cagare il cazzo dopo.

WARNING! SPOILER AHEAD!

WARNING! DESPICABLE THINKING AHEAD!

Leggi il resto

 
7 commenti

Pubblicato da su 19 aprile 2015 in Fuffosità, Generale

 

Tag: , ,

La difficoltà dei semi

Magari, già che siamo in tema di semine e trapianti, vi interessa qualche notizia sparsa sui vari tipi di seme e sulla difficoltà di farli uscire? Se non ve ne frega un cazzo, me ne frego (e vi porti il diavolo): io li posto comunque.

Leggi il resto

 
1 Commento

Pubblicato da su 14 aprile 2015 in Agricoltura, Colture, Cose utili

 

Tag: , ,

Chiedilo a Cal #8: rapidissimo!

Qualche chiave di ricerca per voi, con annesse pirle di saggezza. E scordatevi il cappello di menate che oggi non sono in vena.

come mettere i semi di zucca lunga con la punta verso il basso o in alto

Del tutto indifferente: anzi, io per tagliar la testa al toro (*MOOOOOH!* zitto, bestia d.d) li metto di piatto :D occhio solo a non seppellirli troppo: massimo 3 centimetri, e naturalmente germinazione in vasetto! La cosa vale per tutti i semi, dalla zucca al peperone passando per fagioli, fagiolini, zucchine, melanzane, ecc…anche se sono comunque presenti casi in cui il seme “nasce al contrario” (proprio come i pupi), con la radice cioè che punta verso l’alto: in tal caso potete provare due cose:

  1. ricoprirlo di terra per evitare che al radice stessa secchi, sperando che trovi la giusta strada da sé, oppure
  2. estrarlo dalla terra con un cucchiaino e ricollocarlo nella posizione giusta.

Leggi il resto

 
 

Tag: , , ,

Recensione: I Regni di Nashira 3 – Il Sacrificio (parte II)

Direi che il titolo si spiega da sé: e devo dire che mi aspettavo di peggio. Nell’ultima parte infatti il libro diventa buono. Piacevole. Leggibile. Questo non cancella le ingenutà e le cadute di stile della prima, e non elimina la linearità e la prevedibilità della trama, ma è onesto dirlo. Anche per questo non ho saputo tranciare un giudizio definitivo. Dovrete accontentarvi del voto alla fine.

Cominciamo dunque con un riassunto della puntata precedente, che direi si presta bene anche come cappello introduttivo: c’è Saiph che diventa Gary Stue e c’è Talitha che rimane Mary Sue; c’è Megassa che sembra un cattivo di Austin Powers e c’è Verba che ha scoperto, dopo la vocazione di muratore dei poveri, anche quella di talpone in cerca delle sue origini. Ci sono i Beati di Beata che vorrebbero passare tutto il tempo a farsi i cilotti con le foglie di Talareth e c’è il mondo che deve finire, e qualcuno deve pur provare a evitarlo. C’è soprattutto un libro che si salva in calcio d’angolo, come detto, e che se fosse stato scritto sin dall’inizio come nell’ultimo terzo, con il mostrato al posto giusto e la fuffosità che inizia finalmente a scemare, avremmo avuto a disposizione un prodotto finalmente e oggettivamente valido. Sarà per Nashira 4 a questo punto.

Riuscirà questo povero mariachi a ritrovare il sorriso prima della fine del libro?

Riassunti i fatti, damose con la roba nuova, che c’è ancora qualche secchiata di colaticcio da tirare su, prima di dire che il peggio è passato!

Leggi il resto

 
3 commenti

Pubblicato da su 6 aprile 2015 in Fuffosità, Recensioni

 

Tag: , ,