RSS

Chiedilo a Cal #7 – Non avete molta fantasia eh? :P

02 Mar

Sennò potrei farle molto più spesso d.d in effetti, una delle chiavi con cui arrivate più spesso al blog riguarda la gestione del limone: non ho idea – né voglio sapere :S – che cosa dovete farci con tutti ‘sti limoni (giusto perché lo sappiate, a scanso di equivoci: le foglie di limone NON sono psicoattive, né lo è la scorza, anche se l’odore che fanno quando bruciano è buono :D) comunque nelle ultime settimane ho trovato qualche spunto un po’ diverso dal solito…

Iniziamo con una riflessione importante:

nel orto ho le spinaci tutte bucherellate da insetti cosa posso fare’?

Io inizierei da un corso accelerato di grammatica e morfosintassi, comunque d.d il problema può spaziare dai bruchi alle lumache passando per altiche (nella foto sotto il risultato del loro trattamento – fonte: unpugnoditerraeunseme.com), minatori fogliari e pure dorifore, se hai una coltiva di patate o solanacee in genere, vicino; nel primo caso potrebbe aiutare un trattamento a base di piretro: è un insetticida di origine naturale, a bassa carenza di cui avevo già parlato, ideale per le piante in cui si mangia tutto quanto (come le verdure a foglia verde).

Opporcamignotta…o.O lo spinacio è bestemmia-ready!

La piretrina non è potente quanto le sue controparti totalmente sintetiche, ma fa comunque il suo lavoro; il dosaggio indicativo per il concentrato in commercio è di 1,5 ml/lt, da nebulizzare nelle ore iniziali della giornata, ripetendo il trattamento ogni 10 giorni e sospendendolo per almeno due settimane prima del raccolto. L’uso dei macerati con funzione disinfettante è un’alternativa consigliabile, anche se si tratta di rimedi ancora più blandi. O potete andarci giù duro di anticrittogamici, pure se personalmente io preferisco mangiare le foglie bucherellate (a rishcio di inghiottire pure qualche insetto – ma hey, sono pieni di proteine! *_*) senza dovermi anche preoccupare di beccarmi un cancro dello stomaco :S.

Proseguiamo con un evergreen:

semina pomodori in pieno campo-distanze

Io mi terrei sui 30 cm da pianta a pianta, e sui 50-60 tra le file (lo spazio ideale per ricavare un solco d’irrigazione). Per maggiori dettagli rimando al mio articolo della passata stagione.

Ora damose col fai-da-te :P

costruire un telaio x rete antigrandine con le canne di bambu

Direi che la cosa non presenta particolari difficoltà: prima di tutto devi misurare accuratamente l’appezzamento, e decidere se vuoi una copertura soltanto in alto o anche sui lati (sempre consigliato se non hai ripari naturali a cui appoggiarti). Per il pezzo superiore io ti consiglio di abbondare di una spanna su tutti i lati (a tagliare c’è sempre tempo, meglio abbondare che essere scarsi!).
Adesso pianti quattro canne di bambù agli angoli del pezzo (prima fai il buco con un palanchino, quindi conficchi la canna nella terra per almeno 30 centimetri) e ne assicuri altre quattro in orizzontale: puoi legare con lo spago, la rafia, le fascette di plastica usa e getta (costose, e comunque sprecate per una cosa del genere) o il fil di ferro, ma io trovo molto più rapido lo scotch da pacchi, hai presente? Quello marrone, che puoi anche usare per fare gli scherzi da prete a un tuo amico villoso…happyfaic la copertura superiore andrà, in qualsiasi caso, ben tesa, e sarà assicurata alle canne orizzontali tramite delle piattine di fil di ferro (filo molto sottile e flessibile avvolto in plastica – se trovi quelle di carta, sono una merda, quindi non comprarle) che introdurrai fra le maglie della rete facendo attenzione a non slabbrarle. La copertura laterle sarà, nelle mie ipotesi, un unico telo di rete che assicurerai ad uno dei quattro sostegni verticali e “avvolgerai” intorno agli altri, fermando con altre piattine e lasciando eventualmente un lato volante, che sarà quello da cui entrerai e uscirai.

Proseguiamo con un quesito ontologico:

gemme albero pero

Eccoti servito fratello:

gemme_pero

Le gemme, del pero o di una qualsiasi pianta da fiore o da frutto, fanno la loro comparsa tra l’ultima decade di Febbraio e la prima di Marzo, fino ad Aprile inoltrato (dipende dalle latitudini) sui rami giovani (1-2 anni): di forma conica e colori che vanno dal bruno al verde, passando per il rosso acceso, sono estremamente delicate e di questo bisogna sempre tenere conto nelle potature…perché se uno offende una gemma, vuol dire che raccoglie un frutto senza nemmeno goderselo.

Poteva mancare, per concludere l’appuntamento, una chiave sui limoni?

spalliera per limoni

Indicasi col termine un insieme di sostegni verticali che aiutano lo sviluppo in altezza del limone, e fungono da sostegno per le branche adulte portatrici di frutti (come illustrato nel mio gettonatissimo articolo). Realizzare una spalliera è semplicissimo, vi procurate delle canne di bambù e le infilzate nella terra in posizione opportuna: molti preferiscono collocarle sul bordo del vaso, per danneggiare con la penetrazione solo le radici periferiche ed avvalersi del sostegno della sponda interna del vaso stesso. I rami andranno assicurati con la rafia o le piattine, e alcuni introducono anche degli elementi orizzontali più corti, legati con spago, scotch o fil di ferro, per indirizzare la crescita anche in orizzontale; va a gusti, l’importante è che la spalliera raggiunga il suo scopo, ovvero sostenere il peso dei frutti ed evitare le rotture accidentali delle branche.

Anche soltanto quattro o cinque canne piantate a semicerchio, possono costituire una spalliera per questo limone sfusato...

Anche soltanto quattro o cinque canne piantate a semicerchio, possono costituire una spalliera per questo limone sfusato…

Ok per adesso abbiamo finito d.d cercate però di usare anche qualche altra chiave, non soltanto limoni, brutti acidi che non siete altro :P

 
 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: