RSS

Il Coniglio del Venerdì #4 – risotto al coniglio

05 Dic

Salve, bestie! Oggi mi andava di cambiare un po’, trovare un modo nuovo per torturare qualche batuffolo puccipuccettoso, perché alla lunga la routine stanca anche in cucina; in altre parole, oggi parliamo di risotto al coniglio.

“Vuoi DAVVERO strapparmi le gambe per mangiartele?” Certo Bugs, e lo farò senza anestesia.

Bene, per cominciare mettete su un brodino vegetale composto di:

  • 1 cipolla grossa
  • 2 carote
  • 3 costole di sedano
  • prezzemolo q. b.

Io lo faccio in 2 litri d’acqua, dentro la pentola a pressione, per tre quarti d’ora. Le verdure vanno tagliate grossolane, non mi sembra ci sia molto da dire, anche i sassi sanno fare il brodo.

Per quanto riguarda il main course vi servità invece:

  • 350 grammi di riso Arborio (e Gerri Scotti dice grazie)
  • 2 cosce di coniglio (e Bugs Bunny NON dice grazie!)
  • 1 carota
  • 1 porro (prelevatelo dal naso di vostra nonna)
  • 1 costola di sedano
  • il brodo che avrete preparato secondo quanto detto sopra
  • aglio, olio, formaggio, sale e pepe q. b.

Per prima cosa bisogna disossare il leporide e tagliare la polpa a tocchetti; quindi dovremo ripulire e tritare finemente la carota, il porro e il sedano, quindi prepararare una base in una casseruola capiente: iniziamo col far soffriggere l’aglio in olio (alcuni lo tritano, io preferisco levare i pezzi quando hanno dato sapore) quindi uniamo le verdure e lasciamo insaporire per bene. Quando sarà ora aggiungiamo il coniglio a tocchetti e facciamogli prendere colore per 10-15 minuti bagnando col brodo quando minaccia di asciugarsi troppo.

A questo punto aggiungiamo il riso e proseguiamo la cottura per un’altra ventina di minuti (occhio che tenderà ad asciugarsi spesso e rapidamente, quindi stategli dietro e rabboccate col brodo). A cottura quasi ultimata potete aggiungere un po’ di formaggio (il tipo va a gusti, qua si tende ad usare solo il parmigiano nel risotto) tagliato a dadini, oppure potete sformare in una terrina e mantecare con lo stesso, grattugiato generosamente un po’ dappertutto. Ecco fatto, la cena è servita, alla faccia di Bugs ^_________^ e col coniglio che avanza, ci faremo un bello spezzatino per cena…;)

 
 

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: