RSS

Archivio mensile:febbraio 2014

Aggiornamenti dall’orto – la cipolla

Siamo quasi a Marzo, e devo dire che l’inverno quest’anno è stato sia più mite dei passati (chi si ricorda le temperature da siberia e la neve del Gennaio-Febbraio 2012?) che più veloce. I lavori possono dunque ricominciare, e una delle prime verdure a ritrovare posto nel nostro orto all’inizio della nuova stagione, oltre all’aglio e ai piselli, è la cipolla.

Delle cipolle.

Leggi il resto

 
1 Commento

Pubblicato da su 19 febbraio 2014 in Agricoltura, Colture, Cose utili

 

Tag: , ,

Dieci anni dall’Orrore

Dieci anni fa, l’alba dell’Orrore Fèntasi in italia…

L’Orrore.

Leggi il resto

 
3 commenti

Pubblicato da su 16 febbraio 2014 in Fuffosità, Scrittura

 

Tag: , , , ,

La collana Vaporteppa

Bimbi belli, ora vi offro una segnalazione a puro titolo di marchetta :P ho letto dal suo stesso sito che il Duca ha fondato una collana specializzata in Ebook e genere Steampunk; si appoggiano ad Antonio Tombolini Editore e Simplicissimus Book Farm (nome, quest’ultimo, che avevo già incontrato nelle mie peregrinazioni in cerca di qualcuno che mi desse considerazione, ma non avevo spedito nulla perché le parole “print on demand” mi avevano fatto drizzare i peli del c…ollo. Sono ovviamente prevenuto per queste cose e altrettanto ovviamente sbaglio ad esserlo) e la collana non può che chiamarsi Vaporteppa. Personalmente parlando, il loro sito mi ha fatto proprio una bella impressione.

Il banner di Vaporteppa. Fai click per andare al loro sito. Vorrei che non mi pesasse tanto il culo per imparare a disegnare così…

La cosa che più mi ha colpito, oltre alle citazioni dal manifesto futurista di Marinetti (spero non siano solo citazioni, spero ci credano veramente) e al senso di voglia di fare che traspare dalle loro pagine (anche qui, spero si tratti di una volontà fondata) è stata una frase direttamente dalla loro pagina delle FAQ:

Perché ci occupiamo di narrativa per davvero, fino a divenire narrativa noi stessi. Non siamo quegli editori che si nascondono dietro grandi auree di serietà, al punto che potrebbero con lo stesso tono vendere lastre d’acciaio, medicine o scatoloni per imballaggi.
Pensiamo che quando si ha bisogno di toni e di maschere di severa dignità, di difensori della Letteratura, di “regia culturale”, forse è perché dietro il camuffamento non c’è niente di serio o di rispettabile nella sostanza.

Chapeau. Che dire? Io i miei migliori auguri per un ottimo avvio d’impresa e un rispetto continuo delle loro premesse, glieli offro; inoltre credo che, se pure il Duca mi abbia già stroncato un racconto, potrei inviargli una storia che sto scrivendo e che ho pensato per la pubblicazione in Ebook. Non è di genere Steampunk – direi piuttosto Western o meglio ancora New Weird, anche se non ci sono cose troppo fuori di zucca – ma ho visto che accettano anche altri generi. Nulla di troppo lungo in ogni caso, soltanto 500k battute, il prologo è nella sezione dei racconti se vi va di leggerlo.

Vedremo. Vale sempre e comunque la regola di informarsi prima per E-Mail su termini e condizioni dell’eventuale collaborazione, perché come dice un mio amico che viene dal Veneto: “Amisi si, ma a diese sghèi dal bus del cùl!” :P.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 febbraio 2014 in Cose utili, Scrittura

 

Tag: ,

Aggiornamenti dall’orto – l’asparagiaia

L’asparagiaia (sparsera) è una coltura permanente di asparagi, che a dispetto di quanto si potrebbe pensare non richiede cure particolari o dispendi eccessivi di tempo o materiali.
Febbraio è un mese propizio per iniziare i lavori se vogliamo impiantare un’asparagiaia, che andrà posizionata in un’area piuttosto riparata e periferica dell’orto (un’aiuola a ridosso di un muro perimetrale va benissimo) ma comunque in grado di ricevere almeno 6 ore di luce al giorno.

Leggi il resto

 
3 commenti

Pubblicato da su 3 febbraio 2014 in Agricoltura, Colture, Cose utili

 

Tag: , ,

Aggiornamenti dall’orto – l’aglio

Alcuni bulbi d’aglio

L’aglio, ma che buono che è? *_* L’aglio, croce e delizia delle limonate fra adolescenti piemontesi (insieme alle acciughe e alla trippa) nonché base per una moltitudine di piatti della tradizione popolare, è una verdura (c’è chi la definisce spezia) che si pianta in tempi di mezzinverno: da metà Febbraio ai primi di Marzo, per poi raccogliere in estate a Giugno/Luglio.

L’aglio da semina si presenta come un bulbo (una “testa” come si dice in gergo) composto a sua volta da tanti piccoli spicchi, o bulbilli, ciascuno con un accenno di radichette nella parte bassa, e magari un principio di getto in quella superiore; lo acquistate ai mercati rionali, presso i consorzi, ovunque ci sia un approvvigionamento di sementi.

Leggi il resto

 
1 Commento

Pubblicato da su 2 febbraio 2014 in Agricoltura, Cose utili, Ricette

 

Tag: , , ,