RSS

Cena proletaria & una buona notizia

09 Dic

Bene, stasera in frigo non c’è un cazzo; per riuscire a mettere qualcosa in tavola, abbiamo rispolverato un piatto povero che mia nonna preparava a mio padre quando, negli anni ’60, faceva il meccanico dei telai: la ricetta può sembrare schifosetta a leggerla, ma se vi fidate, vi garantisco che tirerete fuori un piatto diverso dal solito che vi permetterà di fare bella figura agli occhi di chi è abituato a preparazioni più rffinate…oltre ad offrirvi una ottima via di fuga nel caso siate invitati ad un pranzo o una cena in un centro sociale (quelle dove ti porti da mangiare e da bere, per capirci, e lo condividi col pueblo unido).

Dunque, per preparare un ottimo piatto di tonno e patate avrete bisogno di:

  • una patata di medie dimensioni per ogni commensale
  • una scatoletta di tonno per ogni due commensali
  • una grossa cipolla
  • un uovo per ogni commensale
  • sale, olio di oliva, origano, prezzemolo, concentrato di pomodoro e rosmarino q.b

Preliminarmente facciamo rassodare le uova facendole bollire in un tegamino di acqua per 5 minuti, e prepariamo le patate lavandole, spellandole e tagliandole a tocchetti. Inoltre preleviamo il otnno dalle scatolette, scoliamolo dell’olio in eccesso e spezzettiamolo in un piatto con l’aiuto di una forchetta.

Versiamo quindi l’olio in una padella capiente a fondo largo, aggiungiamo una spolverata di origano e di sale, il rosmarino opportunamente legato (perché non si spiumi) e la cipolla, che può essere sia schiacciata che tagliata ad anelli con l’attrezzo da cucina (decidete voi come preferite); facciamo imbiondire, quindi allunghiamo con qualche cucchiaio di concentrato di pomodoro (tre o quattro sono ok, ma anche qui va a gusto) e quando il fondo di cottura sarà leggermente ristretto buttate dentro le patate a tocchetti.

Facciamo cuocere a fuoco moderato per dieci minuti, quindi versiamo in padella il tonno sgocciolato e schiacciato, alziamo la fiamma e facciamo cuocere per un’altra mezzora – o fino a quando le patate non sono morbide all’assaggio – allungando, se la cottur si restringe troppo, con acqua calda o brodo vegetale. Quando il piatto sarà cotto aggiungiamo una spolverata di prezzemolo, quindi sgusciamo le uova sode, facciamole a fette e usiamole per guarnire i piatti mano a mano che scodelliamo il preparato…

  • presenta molto bene disporre le quattro fette d’uovo ai quattro punti cardinali del piatto di ogni invitato ;)

Bene, la vostra cena proletaria è servita; mentre mangiate ne approfitto per segnalarvi una iniziativa di un centro sociale della mia città, di cui accludo link diretto: si tratta di una specie di seminario per avvicinare giovani disoccupati all’agricoltura, con una serie di incontri “in aula”, dei laboratori pratici nei mesi primaverili, e una serie di tirocini in aziende agricole, successivamente, per chi è interessato. Il mio consiglio, se capita qualcosa del genere dalle vostre parti – se i vostri comuni fanno assegnazioni di orti urbani e/o corsi di avvicinamento a questo mondo fantastico che è la terra – è di cogliere la palla al balzo e seguire almeno i due terzi del percorso, se non avete (come il sottoscritto) la vocazione del paysan: serve sempre a mio parere sapere come fare a trattare la terra; possiamo mica mangiare soldi e computer, no? ;)

 
2 commenti

Pubblicato da su 9 dicembre 2013 in Cose utili, Ricette

 

Tag: ,

2 risposte a “Cena proletaria & una buona notizia

  1. Gaia Cincia

    10 dicembre 2013 at 18:19

    Mi hai dato un’idea per il mio nuovo articolo, stay tuned ;p

    Mi piace

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: