RSS

Pesche sciroppate

02 Set

Settembre è un mese tranquillo, per quanto riguarda la semina; invece è tradizione dedicarlo alla preparazione di conserve e marmellate: qui da me vanno per la maggiore le prime, le seconde, invece, hanno iniziato a essere poco gradite perché dopo la sorpresa iniziale il barattolo inizia a girare dentro e fuori dal frigo fino a quando non si copre di una gloriosa muffa blu (i più intraprendenti sviluppano anche capacità locomotorie). Vale a questo proposito l’accorgimento aureo di fare dosi piccole, anche se non sempre è possibile…

Quella che vi propongo è una conserva facile da realizzare, di cui in rete si trovano migliaia di varianti; per preparare le pesche sciroppate come le facciamo noi, vi servono delle pesche percoche (o delle pesche-noci) in misura di 1kg e mezzo, 700ml di acqua e 400g di zucchero.

  •  Ovviamente la quantità di zucchero va a gusto…
  • Prima di procedere, abbiate cura di preparare una grossa marmitta e degli stracci…

pesche sciroppate

La preparazione è semplice: lavate e poi scottate le pesche per 2 minuti in acqua bollente, scolate (come fosse pastasciutta) e raffreddate sotto l’acqua; quindi spellate, tagliate a metà (opzionalmente in 4) e snocciolate. Invasate in barattoli di vetro Bormioli – quelli cal. 70-86 vanno benissimo, se li prendete più bassi farete porzioni più ridotte; non usate i mignon perché dal buco non ci passano i pezzi xD – e poi preparate lo sciroppo come segue: fate bollire l’acqua e sciogliete lo zucchero, tenete a ebollizione per 5 minuti, quindi versate nei barattoli, fate uscire eventuali bolle d’aria con una forchetta (non sapete quante conserve ha buttato via mia madre, dimenticandosi di questo passaggio!) e, per finire, chiudete saldamente.
Adesso riempite la marmitta precedentemente preparata con i vostri barattoli, bene avvolti e inframmezzati dagli stracci, poi coprite d’acqua, accendete il fuoco e portate a ebollizione; mantenete il bollore per 20 minuti, spegnete, lasciate raffreddare e togliete i barattoli.

Le vostre pesche sciroppate sono pronte, da consumarsi preferibilmente entro l’anno ;).

 
2 commenti

Pubblicato da su 2 settembre 2013 in Conserve, Ricette

 

Tag: ,

2 risposte a “Pesche sciroppate

  1. Gaia CIncia

    3 settembre 2013 at 19:58

    Voglio un barattolo di marmellata mutante da utilizzare come lavapiatti, per favore ,p
    Benvenuto fra gli scrittori di post ;) Non sapevo che fossi su twitter, come non sapevo di avere una pagina su it,gravatar,com d.d succedono troppe cose a mia insaputa, non mi piace questa cosa >.<
    Un solo appunto…«raffreddate sotto l’acqua calda»???? xDDDDDD

    Mi piace

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: